Skip to main content

Oggi tocchiamo un argomento delicato ma importante: quanto costa una palestrina per bambino e soprattutto, quanto dovresti spendere?

Come dico sempre, nel mio ruolo di fondatrice di Cherieswood.com cercherò di portare la mia personale testimonianza cercando di non essere troppo influenzata dal fatto che il nostro business sia fatto proprio dal vendere anche palestrine per neonati! Proviamo ad affrontare questo argomento partendo dal capire quali sono i costi che incorrono nel produrre una palestrina e da li facciamo qualche considerazione, con anche soluzioni alternative se il vostro budget è ridotto. Se siete curiosi di capire qualcosa di più su questo gioco prima di lanciarvi nell’acquisto, ho scritto una guida molto completa che cercare di rispondere a tutte le domande.

Nel mercato Italiano, e direi anche Europeo, trovate palestrine per neonato comprese tra i 40 e 200 Euro. Difficilmente trovate prodotti a meno di 100 Euro se parliamo di legno naturale, mentre e’ molto comune trovate palestrina in plastica con una spesa intorno ai 50 Euro.

Qualità, materiali e lavorazione: le componenti che influenzano una palestrina per neonato

Similmente ad altri giocattoli che acquisterete come regalo, le componenti che influenzano il prezzo finale di una palestrina per neonato sono date dalla sua qualità costruttiva, dai materiali impiegati per la produzione e infine dal tipo di lavorazione che serve per realizzarla.

I materiali sono sicuramente quelli con maggior influenza: la scelta del legno ha un costo superiore, soprattutto se si tratta di legno certificato di qualità. Palestrine in plastica hanno un costo solitamente inferiore, a parte rari casi dove vengono inclusi oggetti extra che fanno lievitare il costo. La struttura della palestrina non è però la sola componente: all’interno di questo gioco dobbiamo considerare i ciondoli (quasi sempre di feltro o tessuto) e il tappetino che spesso viene abbinato.

Proprio questi materiali possono fare una notevole differenza. Non solo per la qualità – che di base dovrebbe essere alta nei giochi per bambini – ma anche per via delle certificazioni dei singoli pezzi. Il feltro certificato EN-71, con una certa morbidezza, ha un costo superiore ad altri di qualità inferiore e/o senza certificazione. Lo stesso vale per tutte le componenti accessoria: dal cordoncino che viene utilizzato per appendere i ciondoli fino alle componenti in legno che lo legano al resto della struttura. Ogni singolo componente presenta diverse tipi di certificazione e qualità. Il mio consiglio – lo sapete! – e’ sempre quello di privilegiare palestrine in legno (qui un approfondimento interessante sul perchè) e di non “osare” con regali che non hanno alcuna certificazione. Possono diventare pericolosi per il bambino che la riceve.

Infine c’e’ la lavorazione, un costo non trascurabile. La lavorazione artigianale, fatta a mano o parzialmente a mano, ha un costo ovviamente superiore. Anche Cherieswood sposta questa scelta e, nonostante non tutto il processo sia 100% manuale, la realizzazione di una palestrina può richiedere fino a quattro o cinque di lavoro, o ancora di più se parliamo di un prodotto personalizzato.

Un processo produttivo automatizzato può abbattere i costi in maniera significativa, e in questo caso il costo della palestrina è anche inferiore ai 100 Euro. Difficilmente invece riuscirete a scendere sotto questa cifra per un prodotto artigianale, considerando anche che sia fatta in legno e rispettando i punti citati sopra.

Una ultima considerazione e’ relativa a tutti quei costi accessori che rientrano nel costo finale: spedizione (se gratis in Italia, come nel nostro caso), imballaggio e confezione (la palestrina arriva in una confezione regalo? ha un biglietto incluso?) e infine costi di promozione e marketing, che pur essendo molto variabili a seconda del brand scelto, hanno solitamente un peso molto importante.

Quanto costa produrre una palestrina per neonati in legno?

In questo caso prendiamo un esempio come quello di Cherieswood. E’ ovviamente quello che conosco meglio e quello dove posso essere più precisa. In generale, Cherieswood ha un margine complessivo di circa il 30% sul prodotto che vendiamo nel mercato italiano: e’ un buon numero che e’ allineato a quello di altri prodotti nel nostro settore. Per essere chiari, dato 119 Euro il prezzo della nostra palestrina per neonato, il nostro profitto e’ di circa 35 Euro (senza considerare le tasse), e i nostri costi sono pari in totale a circa 80-84 Euro per la sua realizzazione. Il costo principale è imputabile al legno che utilizziamo: il legno di faggio, certificato, ha un costo elevato che va crescendo per via degli aumenti dell’ultimo anno. Tutta la struttura in legno richiede un costo complessivo di quasi 15-20 Euro a seconda del fornitore. Il secondo elemento di costo e’ sicuramente il tessuto usato per i ciondoli, nel nostro caso parliamo di feltro con certificazione EN-71. Con questo arriviamo a poco più di 30 Euro complessivi di costo di materiali, e infine aggiungiamo gli anelli in legno che sostengono i ciondoli, e tutto quanto rappresenta la confezione. La scatola regalo Cherieswood, il biglietto regalo e infine i sacchetti in tessuto che contengono sia la struttura in legno della palestrina sia i ciondoli.

Con questi elementi passiamo i 50 Euro complessivi di costo. Come arriviamo a 80 Euro? Con il costo di produzione, marketing (sicuramente un costo variabile, ma sempre considerato intorno ai 10 Euro per pezzo) e infine spedizione del prodotto, questi tre elementi ci portano a circa 80-84 Euro totale di costi. In questo caso non abbiamo considerato l’aggiunta del tappetino, che fa lievitare il costo totale a 158 Euro, ma che implica nel nostro caso i costi aggiuntivi di tessuto e produzione.

Simili aziende a Cherieswood, soprattutto se con un approccio di alta qualità e artigianale, hanno costi molto simili e così margini che variano tra il 30 e 50% del totale.

Budget ridotto per regalare una palestrina, quali soluzioni?

Se il vostro budget è inferiore ai 100 Euro, i miei consigli sono sostanzialmente due. Il primo è quello di puntare ad una palestrina per neonato di marca, che rispetti le regolamentazioni europee in tema di giocattoli per bambini e certificazioni, e che vi garantisca una certa qualità costruttiva. Molto spesso vedo genitori e amici acquistare palestrina di dubbia qualità e provenienza per risparmiare pochi euro: quasi sempre questi giocattoli non si presentano come oggetti di qualità e hanno una durata altrettanto breve.

Il secondo consiglio è quello di regalare la palestrina con un gruppo di amici per rispettare il budget ma puntare ad un oggetto più bello e di qualità. Durerà di più nel tempo e voi farete una bella figura!

Se avete domande, i commenti sono aperti!

Elisa

Questo sito è stato registrato su wpml.org come sito in fase di sviluppo.