Skip to main content

Su queste pagine parliamo spesso di giochi in legno e dei vantaggi del legno per i bambini. I giochi in legno sono una tradizione storica che ci segue da ormai molto tempo e vorrei dedicare questo articolo proprio alla scoperta dei vecchi giochi di legno, di come erano fatti e quali erano i più popolari. In questo mini viaggio andremo a vedere anche quali di questi giochi sono ancora con noi al giorno d’oggi e quali si sono invece reinventati.

La magia dei giochi dei nostri nonni

I giochi usati dai nostri nonni erano per lo più fatti di legno, latta e stoffa, materiali che spesso venivano recuperati da falegnami ed officine e usati per costruire giochi prevalentemente artigianali. Quasi tutti questi giochi erano pensati per essere utilizzati all’esterno, all’aria aperta: il concetto di giocattolo portatile, da usare in casa, non faceva parte di questa era e ne troviamo solo pochi esempi se guardiamo agli inizi del 1900. Ma la storia dei giocattoli in legno inizia ancora prima del 1900: i primi esemplari di cavalli in legno on in terracotta risalgono addirittura all’epoca greca e romana e si sono poi evoluti nel tempo, fino ad arrivare ai primi modelli di giochi come il cavallo a dondolo, probabilmente comparso attorno al 1600. E i primi a inventare il cavallo a dondolo furono proprio gli Americani, che lo videro poi diffondersi in Inghilterra e nel resto d’Europa.

Il cavallo a dondolo era pero’ solo uno dei tanti giochi diffusi al tempo, altri simili erano ovviamente bambole e burattini (realizzati anche questi con legno e stoffa), oltre a giochi classici come lo yoyo, la trottola e le fionde. Nei prossimi paragrafi vi parlo di tre di questi giochi in legno di una volta, il cavallo a dondolo e la trottola.

Il cavallo a dondolo di legno

Forse il giocattolo di legno più iconico, come già dicevo il cavallo a dondolo ha origine antiche, almeno nell’idea di costruire un cavallo di legno con cui giocare e da tirare: i primi esemplari fanno la loro comparsa in epoca greca e sono per lo più riproduzione di veri e propri cavalli, che anche per le loro dimensioni, possono essere solo tirati da una corda e non certo cavalcati. Con il passare dei secoli iniziano a comparire cavalli che possono essere cavalcati, probabilmente con l’idea di funzionare da allenamento per giovani fantini.

Eppure bisogna aspettare gli Americani, nel 1600, per vedere quello che noi chiamiamo oggi cavallo a dondolo. In questo periodo nascono i primi modelli simili a quelli che conosciamo oggi, con pattini e stanghe per consentire al bambino di dondolare avanti e indietro. Alcuni modelli precedenti erano pericolosi, spesso troppo pesanti o perchè non ben bilanciati e quindi facili da ribaltare. Con il passare degli anni vengono realizzati cavalli a dondolo cavi, più leggeri e sicuri e da li poi vedremo una esplosione di modelli e tipologie, molto spesso con lavorazioni di pregio che non rendevano il cavallo a dondolo un giocattolo alla portata di tutti.

Negli anni sono apparse diverse varianti, quelli con le ruote sono forse i più diffusi che possiamo trovare ancora oggi in commercio. Ai giorni nostri il cavallo a dondolo di legno rimane un gioco molto popolare che può essere acquistato in tante varianti diverse, si tratta di un gioco senza tempo che ogni bambino adora a prima vista.

La trottola di legno

Si tratta di un giocattolo ancora più antico, fatto sempre di legno in tutta la sua storia a parte le prime apparizioni più di 5000 anni fa dove troviamo alcune versioni in terracotta e ceramica. Nei territori del Medio Oriente, della Turchia e in seguito anche in Egitto, si trovano esemplari di questo gioco a forma di cono, di legno duro, e solitamente con una punta in ferro che gli permette di roteare. Molto spesso troviamo un perno per far girare la trottola, in passato era comune trovare anche un filo che veniva tirato con forza per poi lanciare la trottola.

Contrariamente al cavallo a dondolo, la trottola di legno ebbe una diffusione incredibile, ne troviamo citazioni in tante regioni del mondo, dal Sud America all’Europa del nord fino al Giappone. Molte culture attribuivano a questo gioco un ruolo diverso all’interno della società, molto spesso si trattava di uno strumento che aveva anche fini propiziatori.

Al giorno d’oggi la trottola esiste ancora come gioco molto comune in tantissime culture, a partire da quella Italiana, dove troviamo specifiche versioni della trottola in tante regioni. E’ un gioco che non passa di moda e che può far divertire ogni bambino!

Dove acquistare giochi in legno di una volta

Se state cercando un gioco in legno antico ci sono diversi siti da cui partire. Attenzione: molti di questi vendono giochi in legno per collezionisti, un mercato totalmente diverso (di cui non sono esperta!) e in cui probabilmente servono conoscenze approfondite. eBay è forse il principale punto di partenza avendo categorie specifiche per i vecchi giocattoli in legno, questa linkata qui è su eBay US. Catawiki, un altro marketplace specializzato in oggetti antichi per collezionisti, ha una sezione dedicata ai giochi in cui si possono trovare anche giochi in legno.

Se state cercando qualcuno da cui acquistare vecchi giochi in legno nel mercato italiano, vi dico subito che non ci sono moltissimi venditori: nella mia ricerca non son riuscita ad individuare qualcuno che sia specializzato in questa categoria, ma pare che anche la versione italiana di eBay possa offrire dei giochi interessanti. Il mio consiglio e’ quello di cercare anche su siti come Subito.it in Italia o ancora cercare nei mercatini di antiquariato presenti nelle varie città italiane.

L’importanza affettiva dei giochi in legno

I giochi in legno diventano ricordi una volta che il bambino che li ha usati diventa grande e li abbandona. Sembra un concetto futile e banale, ma solo i giochi in legno riescono a rimanere “veri” nel tempo: solitamente non perdono il loro fascino, non si scoloriscono e soprattutto continuano a funzionare come il primo giorno!

Questo aspetto è fondamentale quando decidete di regalare un gioco in legno perchè quel gioco rimarrà un ricordo importante per chi lo riceve e da grande, quando lo ritroverà in cantina, porterà alla luce tantissimi ricordi della sua infanzia.

I giochi di una volta che sono di moda ancora oggi

Se non riuscite a trovare giochi in legno antichi, potrebbe essere una buona soluzione quella di farsi ispirare da questi giochi di una volta e capire quali di loro hanno assunto una nuova vita ai giorni nostri. Ci sono tante categorie di giochi in legno che sono davvero immortali, qui di seguito vi listo le principali e vi dò qualche idea:

Auto e veicoli di legno

Sono i più facili da trovare in commercio, le automobili di legno e i mezzi come il camion dei pompieri esistono da tantissimi anni e continuano ad avere successo. Ogni bambino adora giocare con questi giochi di legno: sono resistenti, hanno ruote per farli “andare” veloci e soprattutto possono essere maltrattati senza che si rompono. Quando la passione finisce, rimangono sempre dei fantastici ricordi.

Animali di legno

Un vero classico, non sto parlando del cavallo a dondolo (che trovate facilmente in commercio come detto ad inizio articolo), ma proprio di animali di legno per giocare. Alcuni sono dotati di rotelle. Ce ne sono migliaia di tipi, alcuni di legno migliore di altri ovviamente. Con Cherieswood abbiamo avviato la produzione di alcuni animali di legno di alta qualità che potete acquistare direttamente sul nostro sito.

Casetta di legno

Un grande classico che e’ presente da decine di anni. Storicamente si parlava di casa delle bambole ma ci sono tantissime varianti in commercio che possono accontentare i gusti di tutti i bambini.

Ce ne sono ovviamente tanti altri che riconoscerete navigando online. Come detto, alcuni di quelli discussi in dettaglio, come il cavallo a dondolo, rimangono dei classici senza tempo! Se avete altri esempi o testimonianze di giochi di una volta in legno, mandateci una foto o commentate direttamente in questo articolo!

Elisa

Questo sito è stato registrato su wpml.org come sito in fase di sviluppo.